Da “La mappa segreta degli oceani”. Inediti di Paola Casulli

aprire i petali, ad uno ad uno, per scoprire
se davvero esistono universi carminii e una luce migliore.



*
Quando arrivano le cose a risolvere gli enigmi,
ci si sente ricoperti d’amore. L’esteriore e l’interiore formano
un punto purissimo, un riverbero dell’assoluto come una
porta appena accostata e tu che ti spingi oltre i limiti
a svegliare gli eroi nei deserti
Con il tempo si impadronirà di noi una straordinaria mitezza e
ci arresteremo, senza dubbio commossi,
sull’orlo di una pianura a guardare gli alberi lontani, a porre
gli uomini accanto alle cose, l’amico al confidente,
la verità alla bontà di un letto e di una mensa.
Noi siamo i pezzi di un’isola e scriviamo storie con la calma dei monti
L’esultanza o la resa sono un bagliore visibile, una spinta paziente
a tenerci sospesi nell’aria,
ondeggiamo un po’ in qua e un po’ in là
troppo nuovi a noi stessi. Troppo smarriti nel nostro stesso nutrimento.
Non una rosa che pronunci l’inatteso che ancora
risuoni di incandescenza.

*
– Solo per adesso – dicevi – è solo per adesso –
Attendere un spazio privato dove sporgersi tra noi,
noi soltanto. L’odore muschiato delle mani nude che cercano il cuore.
L’impulso di toccarli una guancia,
ispirato alla dimestichezza degli uccelli
e quella frase da dirgli:
Noi siamo ancora vivi – scanditi in una graziosa e pacifica quiete
Possiamo sentire ancora il rombo del tuono che arriva –
Sembrano felicissimi, alcuni dicono
Tutti chiusi nella medesima cornice a delimitare la contingenza di uno stagno
Ecco, è tutto lì
pronunci un superlativo e diversifichi le piccole cose
é come staccare un bocciolo di rosa dal suo gambo,
aprire i petali, ad uno ad uno, per scoprire
se davvero esistono universi carminii e una luce migliore.

*
Il suono è un profugo stanco e tu continui a parlare di casa, del cielo,
del caldo delle strade.
Il grembo umido dove le luci non si incontrano, stringi le dita, piccoli chicchi di granturco
e gocciola la rabbia, disegna una vasta macchia sulle ginocchia.
Ti sembra mai di odiare qualcuno?
Come nebbia condensata sui finestrini opacizza il paesaggio,
tutto è indecifrabile, imprevedibile.
E cerchi costantemente di toglierti le macerie dagli occhi.
Passi gran parte del tempo così, perlustrando accordi minori, una musica sotto pelle.
È solo un’onda a separare la carne.

*
Si precipita. E sembra durare un tempo immane,
le lettere tra i vetri scintillanti della dimenticanza.
Trattenere il fiato mentre si fissa il buio e chiedersi che fine ha fatto
lo spavento degli uccelli o il tuo,
quei movimenti d’inchiostro come un diapason che vibra nell’addome.
Il tempo esce dal tempo e gli aeroplani muoiono sulle pianure
tra la polvere d’oro del granturco.
C’è una luna erotica che stordisce il sangue.
Ha la luce che incenerisce i vampiri, la poesia e lo stupore.


Paola Casulli nasce a Ischia ma vive da qualche anno tra le colline del Monferrato. Poetessa, fotografa, giornalista, pubblica 4 raccolte di poesie, “Mundus Novus” ed. Del leone, “Pithekoussai, racconti di un’isola”, ed. Kairos, “Di là dagli alberi e per stagioni ombrose”, ed. Kolibris, “Sartie, lune e altri bastimenti” ed. La Vita Felice. Pubblica anche 2 poemetti brevi, “Lontano da Itaca” e “MitoGrafie”.  Il poemetto “Lontano da Itaca”, è stato portato a teatro con successo a Verona e a Casale Monferrato, con coreografia della stessa Casulli. L’ultima raccolta in pubblicazione entro il 2021, “La mappa segreta degli oceani” riceve la segnalazione al Premio Montano 2021. Organizza eventi culturali che uniscano la poesia con la fotografia e scrive reportage di viaggio su riviste culturali. Il suo blog, “Incanto Errante”, é il suo blog di poesia e fotografia, reportage e racconti di viaggio. www.incantoerrante.com











1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...