Due poesie inedite di Francesco Bennardo


No

Quando la vita fatalmente
piega la mia schiena;
quando il tramonto rossofuoco
manda tuonopugni al cuore;
quando il corpaccio esausto
perde la battaglia con l’anima
e si accartoccia su sé stesso;
nel dolore del male oscuro
che ho percepito, se non vissuto,
so soltanto una cosa:
oggi non sarà peggio di domani.

Lasciate perdere

Lasciate perdere le mie parole
barocche-pompose-dure:
sono resina aderente alle circostanze del caso,
si plasmano da sole creando livide sculture.
Lasciate perdere i loro archetipi bugiardi
tronfi esserini dalle ciglia madide
(hanno dormito male, questi squallidi);
non andate lì, cercate altrove!
Io sarò in un angolo lontano
con gli occhi calanti
in una piega della polo nera
seduto a vedere i miei pensieri volare;
o in una crepa del manichino
nascosto a ballare coi demoni
mentre, calmo nel tepore, aspetto
il puro etere che nessuno sa.


Francesco Bennardo, nato ad Agrigento nel 1987, è laureato in Storia e in Lettere Moderne. Appassionato di Storia e Poesia, inizia a scrivere all’età di 16 anni. Attualmente vive a Verbania, dove lavora come docente di ruolo della classe A019. Ha pubblicato le seguenti opere: Invettive apotropaiche, poesie (Temperino Rosso, 2015); Storia della massoneria siciliana nel XIX secolo, saggio storico (Antipodes, 2016); Colpi di grazia, poesie (Aletti, 2017); Il diavolo e l’artista: le passione artistiche dei giovani Mussolini, Stalin, Hitler, saggio storico (Tralerighe, 2019); 1848: la svolta reazionaria del Regno delle due Sicilie, saggio storico (GEDI, 2020). A breve pubblicherà la silloge poetica Allo stato puro.

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...