Contro il desiderio di potere

Il desiderio di potere – interpersonale, familiare, economico, sociale – è uno dei più pericolosi dèmoni, incarnato nel genoma e nella personalità umana. Sono poche le violenze – fisiche e psicologiche – che non abbiano radice nel desiderio di potere.
Non è importante chi sia l’autore di questi versi, chi il traduttore.



Svuotare il potere dal potere

Non è questione di colpa.
Chiamateli fili, ragnatele, bivi, incroci.
Tracciate il diagramma d’azione e reazione.
Causa ed effetto.
Chi abita la stanza diventa stanza. Chi il potere,
potere.
Annusare potere, farne aria, cibo
è diventare potere.
Esatta causa, esatto effetto.
Il solo modo che conosco per abitare la stanza
è abbattere le mura, prima.
Svuotare il potere dal potere.
Nutrirsi di corteccia, di scorze senza polpa.
Non è questione del biondo o dell’altro con la barba
o dell’ex attrice, del Generale Temperanza.
Non è questione di colpe dell’uno o dell’altro.
Svuotare il potere dal potere.
Non c’è altro che si debba fare.
Non c’è.

Alfonso Mascarado del Prior


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...