Poesie da “Amado mio” n. 24, maggio 2022

Amado mio – Foglio trimestrale di poesia “in presenza” a cura di Luca Borrione e Marcello Croce

(Nel Numero 24 – maggio 2022: contributi di Luca Borrione, Elena Bonassi, Franco Canavesio, Dario Capello, Marcello Croce, Marvi del Pozzo, Sergio Gallo, Loris Maria Marchetti, Mario Parodi, Paolo Pera, Alfredo Rienzi, Silvia Rosa, Angela Suppo, Stefano Vitale.
Citazioni di Carl Gustav Jung, Guido Ceronetti, Edgardo Marani)


Con gli occhi di Vincent
di Franco Canavesio

Vorrei che impazzisse davvero il sole,
il suo moto e la sua radiazione,
che nascesse a occidente
e restasse fisso a mezzanotte
per molte ore, poi sparisse di colpo
in uno scoppio, colori a caso,
le rondini azzurre e i prati rossi, gialli i tronchi
violetti i fiumi
e fosse bandito il marrone, e il nero.
Lo so che non ho inventato niente,
lo vorrei per voi,
io da una vita sogno con gli occhi di Vincent.



(Ogni albero incontra i due mondi)
di Dario Capello

Ogni albero incontra i due mondi
li svela e li nasconde.

A mezz’aria, tra carne
e paura, tra terra e cielo
vacilla l’uomo
nudo e simile
(lo riconosci da lontano)

è lì, dove inciampa mille volte
il troppo umano del pensiero.



Dicono che il mondo….
di Loris Maria Marchetti

Dicono che il mondo incontrerà la fine
quando Elio non passerà più sul suo carro.
Ma il mondo si estinguerà forse prima
quando avrà esaurito le sue risorse Poseidone.



Lo jainista
di Paolo Pera

«[…] muoversi/ è uno strappo»
Dice Montale, è pure
Un continuo far male
A ogni cosa che vive.
Vorremmo essere come
Il monaco che spazza
Ove vuol camminare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...