Sette “Girandole” di Enrico Mario Lazzarin

da Enrico Mario Lazzarin, “Girandole – Volume I“, Edizioni Cultura e Società, Novembre 2022 – Prefazione di Angela Donna

Quarantasette poesie-“girandole”, composte, numerate e datate tra il 29 settembre 2021 e il 25 settembre 2022. Un giro di un anno, quattro stagioni: con una media – sul periodo lungo – di una volta la settimana le metaforiche finestre esteriori ed interiori di Lazzarin si aprono e lasciano entrare (o ritrovano, già presenti in una dimensione domestica) immagini, colori, pensieri, emozioni, oggetti che vanno, con grande levità, ma altrettanta incisività a depositarsi sulla pagina. Inevitabile la dominanza, in questo gran giro di osservazione dei giorni, delle stagioni e dell’anno tutto la ricorrenza dei lemmi “tempo” ed “occhi” e poi “mattina”, “notte”, “luna”, “pioggia”. Una poesia di soglia, tra osservatore e osservato, di osmosi, di intrinseco lirismo, ma diluito da una concreta aderenza alle umili presenze del quotidiano, alla luce rivelatrice sia della luna che di “lampioni addomesticati” (A.R.)

N 1. 29 settembre 2021

Ombra di foglia che parole non ha
Nel contorno di questa città
Si slaccia scarpe luce di settembre
Negli occhi d’autunno
Che sa disegnare.



N. 5. 31 ottobre 2021

Respira la pianura
Che la notte buia
Si posa su chi riposa
Velo distante
Ritmo di motori sulla A 4
respira ruggine
Sul fiato di lampioni addomesticati
Respira autunno
Che la coda bagnata di questo tempo
Si è fatta silenzio



N.11. 18 novembre 2021

La luna coglie la soglia
la fine del giovedì canta colori .
Seduta è la sera nella luce sanguina silenzio.



N. 24. 10 febbraio 2022

Ritornano
Precise
Le ombre pomeridiane
Seguono linee solari
Definite infinite
Colori netti
Tempi perfetti
Solo la pioggia
Le confonde
Sui davanzali di poca opaca luce.



N.31. 12 aprile 2002

“Girandole”
Il tempo delle foglie
Spende il tempo
Nel suo risplendere
cresce luce su tazzine di caffè
Cresce il margine del tramonto
Sulle tue parole serali
Sulle labbra
Che assaporando le fragole che ti ho regalato
Attendono il miracolo sempre nuovo del bacio.



N. 40. 7 agosto 2022

Di notte pioggia
Contorno di tempo
Si creano strade di goccia
Tra sudore e lenzuola
Domenica mattina
Respiro stelle
Mi sveglia una piccola luna
Nascosta nel cuore
Di lucertola
Il colore virato sa di passato
Vissuto in un attimo l’azzurro
Nel cortile silenzioso.



N 46. 21 settembre 2022

Non lasciate soli i poeti
Che hanno perso gli occhiali
Non lasciate sole le ombre e i margini dei loro giorni
Non lasciate che la tristezza sia una giacca da indossare
Con le tasche cucite male
Non lasciate soli i poeti che hanno il volto di un nodo slegato di vela senza vento
Contategli i pomeriggi
Fate che i gradini siano tondi come il sole di fine estate
Non lasciate soli i poeti con il rumore di una città perduta nel bicchiere
Non lasciate soli i poeti
Abbracciateli portateli a casa come un ciocco di legna da ardere
Vi scalderanno i piedi e il cuore
Portateli in mano come un fiocco di neve
Vi scriveranno da lontano
Non lasciate soli  i poeti tristi e gioiosi
Che si somigliano troppo
E  nel troppo brindate con loro alla solitudine
Non lasciate soli i poeti…

Enrico Mario Lazzarin è nato a Torino il primo giorno d’autunno del 1958. Dal 2016 presiede l’Associazione Culturale Due Fiumi. Ha pubblicato tre lavori di Poesia: Non piove più, Taurus Ed., Torino, 1998; Ombrelli D’Aprile, Magie di carta, Vhieri, 2003; Finestre, papaveri, cortili e code di lucertola (dalla raccolta “Qualcosa n. 1”), Ed. Cultura e Società, Torino, 2020. Ha inoltre composto e autoprodotto, con Gian Riccardo Scheri, 11 volumi di “Meteodiario“. Ha scritto racconti brevi pubblicati su riviste del settore. Alcuni suoi testi sono stati tradotti in Francese, Polacco e in Angloamericano dal grande poeta Jack Hirschmann.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...