Motivazione critica del Premio InediTO – Colline di Torino, 2020

Nella silloge presentata la scrittura si muove dalla percezione del tragico che avvolge la vita nella sua interezza; percezione che oscilla sempre, e così si risolve, tra l’epocale, lo storico e il privato. La dimensione tragica nei versi è forte, consustanziale, ma allo stesso tempo proprio la sua scrittura si nutre di una compostezza che è volontà di accerchiamento, di affidamento all’umiltà di una visione che accetta la vita e il dolore nel suo essere irriducibili, nel loro accadimento e nella loro attesa.

Valentino Fossati
Presidente del Comitato di lettura